Collaborazione Cinematografica: bando per il sostegno ai progetti Italo-Portoghesi

Collaborazione Cinematografica: bando per il sostegno ai progetti Italo-Portoghesi

L'Italia e il Portogallo uniscono le forze nel mondo del cinema, annunciando un bando dedicato al finanziamento di progetti di sviluppo di coproduzioni cinematografiche. Un'iniziativa che mira a stimolare la creatività condivisa e a rafforzare i legami culturali tra le due nazioni.

Progetti finanziabili

I progetti devono essere finalizzati alla realizzazione di film in coproduzione, rispettando le disposizioni dell’accordo di coproduzione tra Italia e Portogallo o la Convenzione Europea sulle coproduzioni cinematografiche, se coinvolge un terzo coproduttore.

L’iniziativa del progetto deve essere presa da un produttore italiano o portoghese, con apporti minimi del co-produttore italiano e portoghese pari al 20% del costo di sviluppo ciascuno, compresi i contributi diretti e quelli da altre fonti. 

La richiesta di contributo deve essere presentata dal coproduttore maggioritario nel Paese di residenza fiscale.

Per partecipare al bando, le società di produzione possono presentare le richieste alla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo (DGCA) sia singolarmente che in forma associata.

Devono avere sede nello spazio economico europeo e essere soggette a tassazione in Italia o avere una stabile organizzazione collegata al progetto nel paese.
Infine devono qualificarsi come produttori indipendenti, operare con il codice Ateco 59.11 e detenere i diritti di elaborazione creativa sulla sceneggiatura, il soggetto o altro materiale artistico.

I progetti ammissibili per il contributo includono lungometraggi di finzione, documentari o animazioni destinati alle sale cinematografiche. 

Non sono accettati progetti di sviluppo per film con riprese già in corso o con richiesta di nazionalità italiana in via provvisoria.

Chi può Partecipare

Il bando è aperto a progetti di co-sviluppo realizzati da almeno un produttore italiano e uno portoghese. È possibile coinvolgere Paesi terzi, purché in una quota minoritaria rispetto a Italia e Portogallo.

Budget

L’importo complessivo destinato a sostenere i progetti nel 2023 ammonta a euro 100.000,00, suddivisi equamente tra DGCA e ICA, con ciascuno che contribuisce con euro 50.000,00.

Il contributo destinato a ciascun progetto beneficiario non può̀ essere inferiore a euro 10.000,00 e non può̀ superare rispettivamente: 

 

a)  euro 25.000,00 per i progetti di finzione e documentaristici;

b)  euro 35.000,00 per i progetti di animazione.

Valutazione e assegnazione dei contributi

Una Commissione composta da rappresentanti di DGCA e l’Istituto do Cinema e Audiovisual (ICA) valuterà i progetti in base a criteri quali la qualità artistica, il potenziale di circolazione, la coerenza con le strategie di sviluppo, congruità con le attività̀ di sviluppo presentate, fattibilità̀ del progetto e la capacità di promuovere relazioni internazionali tra produttori italiani e portoghesi.

Modalità di presentazione

La domanda di contributo deve essere inviata entro il 15 febbraio 2024

Tutta la documentazione richiesta (scaricabile qui) può essere inviata via PEC all’indirizzo pec Bandi Cosviluppo e via e-mail a Laura Salerno.

Perché partecipare

L’apertura di questo bando rappresenta un’opportunità unica per il settore cinematografico italiano e portoghese di collaborare, creare e condividere storie che attraversino confini nazionali, arricchendo il panorama cinematografico internazionale.

 

Per ulteriori informazioni, consultare il bando.

Condividi su

Hey!

Bentornato